Storie Metropolitane

C’è chi viaggia con l’indifferenza di chi intraprende ogni giorno lo stesso percorso. Non curante della realtà che gli respira a fianco, volta lo sguardo verso il finestrino aspettando che passi anche l’ultima fermata.
Ma i pendolari non sono tutti uguali, no. Fabio Palombo li guarda dal fondo del vagone. Li scruta, li osserva. Cattura con avidità ogni più piccolo dettaglio. Pensa, immagina. Ricorda i loro sguardi, le loro storie.  E scrive. Ogni giorno alle 9.30 ci regala le sue undici righe meno una parola, sognate dentro un treno che porta a Cadorna. Documenta le storie di chi arriva, passa, si siede e per un giorno diventa protagonista della stessa storia di tanti altri.
Potete leggere e rileggere il taccuino del pendolare, nel profilo Facebook “TrainDogs”. E se dopo averlo conosciuto ed esservene innamorati volete di più, lo trovate in formato video ogni giorno dalle 13.00 su ShooTV (la prima televisione dell’agenzia pubblicitaria tbwa). Occhio, ragazzi, a chi vi osserva in treno. Qualcuno potrebbe scrivere una storia sul vostro sguardo.

TrainDogs53_FabioPalombo
51TrainDogs
musa del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *